VLAHOVIC: “FIRENZE È CASA MIA. VOGLIO...”

VLAHOVIC: “FIRENZE È CASA MIA. VOGLIO...”

71VISUALIZZAZIONI

Dusan Vlahovic, attaccante della Fiorentina, si è raccontato al “Corriere dello Sport”, iniziando dalla sua voglia di calcio: "Ho talmente tanta voglia di tornare in campo per una competizione ufficiale che non mi sto facendo troppe domande. Mi auguro che vengano prese tutte le precauzioni necessarie affinché si possa riprendere, garantendo la sicurezza di tutti, degli atleti e degli addetti ai lavori".

Sul caldo: "Sarà una componente da considerare, ma sia il nostro staff medico, di assoluta eccellenza, che quello tecnico, sapranno farci lavorare in modo da non subirlo più di tanto”.

Sul rischio di compromettere la prossima stagione: “Questo non spetta a me dirlo. Io mi auguro che questo campionato possa essere portato a termine".  

Sul legame con la Viola: "Non ho affatto paura di affezionarmi troppo alla Fiorentina, ci sono legatissimo. Anzi, vorrei fare qualcosa per festeggiare insieme ai tifosi. Sì, il mio sogno è vincere qui". 

Sulle bandiere: "Il calcio moderno è profondamente diverso rispetto a quello di una decina di anni fa. Ma non è detto che un calciatore non possa fare comunque una scelta di cuore. L’ho sempre detto e l’ho ripetuto anche poco fa: Firenze è casa mia ed il mio obiettivo è quello di impormi qui". 

Sul suo sogno: "Il mio sogno ha un colore solo, è viola. Spero di vincere qui. Poi, non vi nascondo che ne ho anche un altro: mi piacerebbe proprio tanto giocare un Mondiale. Un Mondiale con la mia Serbia".