CECILIA: “VOGLIO ESSERE OTTIMISTA. VLAHOVIC...”

CECILIA: “VOGLIO ESSERE OTTIMISTA. VLAHOVIC...”

249VISUALIZZAZIONI

Mancano poche ore alla ripresa del campionato, con la Fiorentina subito impegnata nella gara casalinga con il Torino. E con il mercato a tenere banco ancora per tanti giorni. Per parlare di questo strano inizio di stagione, abbiamo contattato Cecilia Casalini, amministratrice del Gruppo “Donne Viola”.


Cecilia, oggi riparte il campionato... Che giudizio ti sei fatta sulla Fiorentina? Sei ottimista o pessimista?

«Voglio essere ottimista, perché la squadra potrebbe girare bene, c’è una buona dose di entusiasmo giovanile, ma anche dei pilastri di esperienza, vedi Ribery, naturalmente, ma anche Borja, può aiutare i giovani a crescere e migliorare».


Manca ancora tanto al termine del calciomercato: a tuo parere cosa manca a questa squadra per essere competitiva? Punteresti su Vlahovic o cercheresti un nuovo attaccante d’esperienza?

«Se si può aggiungere qualcosa a questa squadra? Sì, soprattutto qualcuno con l’istinto del gol e che la butti in rete. Vlahovic può essere un buonissimo elemento, è molto giovane e a volte il voler fare troppo lo porta a sbagliare, ma come si dice: sbagliando si impara».


Il presidente Commisso è tornato a Firenze dopo mesi di lontananza forzata: quanto può significare per il gruppo, e per i tifosi, la sua presenza?

«Certo, la carica, l’entusiasmo e la motivazione che Rocco è in grado di trasmettere di persona alla squadra è fondamentale! Soprattutto per i nuovi arrivi che ancora non lo avevano incontrato... e soprattutto ora ad inizio campionato».


Intervista di Giacomo Cialdi