Bella Viola, il pari è stretto. Ci sono gare che...

Bella Viola, il pari è stretto. Ci sono gare che...

773VISUALIZZAZIONI

È stata una bella Fiorentina quella vista ieri pomeriggio contro i rivali di sempre, una prestazione fatta di corsa, pressing, cattiveria agonistica, personalità, occasioni... cuore. Se la Juventus è apparsa sottotono, molto merito va alla Viola. La vittoria sarebbe stata meritata, è mancato soltanto il gol. Davvero un peccato!

Tutta la squadra è stata più che positiva, alcuni si sono distinti: Ribery, commovente per classe, voglia e abnegazione; da applausi Castrovilli, autentico astro nascente del calcio italiano; e bravo anche Montella per la scelta (non scontata) di cambiare modulo e adottare il 3-5-2.

Adesso è doveroso ripartire da qui, dal primo punto stagionale contro la miglior squadra della Serie A, dall’ottima prestazione e dalla sensazione che con testa, cuore e unità ci possiamo davvero divertire. Il calendario è ancora in salita, ma se la Fiorentina sarà quella vista ieri sarebbe un errore temere gli avversari. Non sarà facile per nessuno passare da Firenze. E poi, ci sono gare che gli altri non vinceranno mai... come dimostra la coreografia di Curva Fiesole e Maratona. Bellezza e appartenenza. Bravi tutti!

 

Articolo di Giacomo Cialdi